Il metodo IBSE

Un approccio pedagogico induttivo basato sull’investigazione

Metodo IBSEIl metodo IBSE

Il metodo IBSE, Inquire Based Science Education o, più in generale, Inquiry Based Learning (IBL), è un approccio pedagogico induttivo basato sull’investigazione, incentivato dal Miur, dall’Unione Europea e supportato da molti corsi di formazione già dal 2010. Si parte dall’osservazione della realtà per formulare spiegazioni che abbiano una validità generale.

Le cinque fasi del metodo

Il metodo è articolato in cinque momenti (Engage, Explore, Explain, Elaborate, Evaluate), ripetuti:

COINVOLGIMENTO: gli alunni entrano in contatto con l’argomento, se ne lasciano interessare, e hanno la possibilità di esprimere ciò che conoscono sul problema in esame.

ESPLORAZIONE: prima della spiegazione si invitano gli studenti a entrare in contatto col problema, descrivendolo con le loro parole, attraverso attività hands-on.

SPIEGAZIONE: gli alunni confrontano le proprie esplorazioni con il sapere scientifico. La particolarità sta nel fatto che, poiché gli alunni hanno preventivamente esperienza del fenomeno, possono arrivare a conclusioni corrette prima della spiegazione dell’insegnante, riflettendo sugli esperimenti appena effettuati. La spiegazione si completa con la ricerca dei termini appropriati per esprimere i concetti.

ELABORAZIONE: la spiegazione va approfondita e rinforzata utilizzando i concetti appresi in situazioni nuove, rappresentare attraverso modelli iconografici o costruire un modello matematico interpretativo può essere un esempio utile. La fase si conclude con un confronto e una discussione con i compagni.

VALUTAZIONE: si valutano le conoscenze e le competenze degli alunni, che continuano a sviluppare la loro conoscenza e imparano dagli eventuali errori.

Il metodo dell’investigazione favorisce un apprendimento significativo attraverso il lavoro di gruppo (cooperative learning) e attività di flipped classroom, invitando gli studenti alla comunicazione e alla condivisione, favorendo l’inclusione degli alunni BES. Gli alunni diventano così autonomi nello studio, si fanno domande, imparano a trovare da soli risposte e soluzioni a problemi.

La guida per l’insegnante

Tra i materiali di Alla scoperta! , la guida per l’insegnante contiene alcuni interessanti spunti per i docenti. La guida è divisa in sette parti.
La parte 1 si concentra sul progetto didattico di Alla Scoperta!: gli autori descrivono l’approccio metodologico IBSE; in questa sezione si illustra anche l’atlante del corso e viene presentato Osserva e scopri le scienze, il progetto di Paola Ethel Demarchi a cura di Erickson sullo studio per immagini; inoltre, si trova un ampio contributo Erickson sugli strumenti per promuovere l’inclusione in classe.
La parte 2 offre una panoramica della certificazione delle competenze al termine del primo ciclo, dalle indicazioni ministeriali al nuovo Esame di Stato, insieme a una guida ai compiti di realtà del corso e dieci percorsi di preparazione all’Esame.
La parte 3 riporta una programmazione dettagliata dei programmi, mese per mese.
La parte 4 propone un’ampia sezione sull’educazione alla cittadinanza globale a cura di Tommaso Montefusco, con un focus sull’Agenda 2030 all’interno della scuola.
La parte 5 è dedicata alle competenze e alla cittadinanza digitale.
Le parti 6 e 7, infine, propongono numerose verifiche con le relative soluzioni.

 

scopri il prossimo webinar in programma

Webinar martedì 23 aprile ore 16:30

Privato: Sistema uomo e modelli: spunti per un’azione didattica

Scuola secondaria di primo grado

con  Giulia Forni

Quali immagini mentali, quali modelli i ragazzi si sono formati sul loro corpo? Probabilmente hanno molte misconcezioni e lo conoscono “a pezzi”. Nel webinar si propongono attività ad approccio IBSE (Insegnamento delle Scienze Basato sull’Investigazione) che prevedono la costruzione di modelli per comprendere come è fatto e come funziona il sistema-uomo.

Riguarda i nostri webinar sull'argomento