Area cittadinanza digitale

Le indicazioni ministeriali in merito alla cittadinanza digitale come elemento fondante dell’Educazione Civica prevedono che alunne/i imparino a:

  • conoscere le norme comportamentali da osservare nell’ambito dell’utilizzo delle tecnologie digitali e dell’interazione in ambienti digitali, adattare le strategie di comunicazione al pubblico specifico ed essere consapevoli della diversità culturale e generazionale negli ambienti digitali;
  • creare e gestire l’identità digitale, essere in grado di proteggere la propria reputazione, gestire e tutelare i dati che si producono attraverso diversi strumenti digitali, ambienti e servizi, rispettare i dati e le identità altrui.

In sintesi, a diventare cittadini consapevoli e competenti anche nel contesto digitale.

Rizzoli Education propone nei suoi testi – per ogni ordine di scuola e per ogni materia-  strumenti, contenuti, approfondimenti per essere al fianco dei docenti in questo obiettivo didattico.

In questa sezione indichiamo alcuni spunti di lezione tratti dai nostri libri per coinvolgere la classe e approfondire il tema. 

Spunti per una lezione dai nostri libri – Secondaria di 1° grado

Riconoscere e affrontare la dipendenza da gioco

EDUCAZIONE CIVICA / da La nuova educazione civica

La ludopatia è un disturbo psicologico che tocca persone di tutte le età: per questo parliamo di malattia sociale. Nei giovani l’uso intenso di Internet e dei videogiochi può portare a isolarsi volontariamente dal mondo, un fenomeno che si definisce Hikikomori e sta assumendo dimensioni preoccupanti anche in Italia.

Approfondisci il tema con la tua classe


Tra libertà personale e tutela della privacy

EDUCAZIONE CIVICA / da La nuova educazione civica

Qual è il confine tra la libera manifestazione del pensiero e la tutela della privacy? E quali sono le differenze tra dati personali e dati sensibili? Tutelarsi nell’era dei social network è argomento più che mai attuale.

Approfondisci il tema con la tua classe


L’importanza del fact-checking

EDUCAZIONE CIVICA / da La nuova educazione civica

In Internet è sempre più difficile distinguere ciò che è vero da ciò che è falso: può essere d’aiuto il “decalogo del fact-checker”, 10 regole da applicare per scoprire le “bufale”. Il laboratorio proposto coinvolge tutta la classe nella bella impresa di diventare “Wikipediani” attenti, capaci di distinguere (e difendere) le notizie vere dalle fake news.

Approfondisci il tema con la tua classe

Il complicato mondo dell’informazione online

L’informazione online diventa sempre più virale ed è importante distinguere tra dis/mis/mal-informazione per definire non solo cosa viene comunicato, ma anche perchéUn videocartoon in inglese sottotitolato, una divertente carrellata di interviste a persone comuni su fake news più o meno improbabili e un dibattito in classe permettono di mettere a fuoco metodi e approcci per verificare la correttezza delle informazioni.

Vai su HUB Campus

Spunti per una lezione – Secondaria di 1° grado

Il complicato mondo dell’informazione online

L’informazione online diventa sempre più virale ed è importante distinguere tra dis/mis/mal-informazione per definire non solo cosa viene comunicato, ma anche perchéUn videocartoon in inglese sottotitolato, una divertente carrellata di interviste a persone comuni su fake news più o meno improbabili e un dibattito in classe permettono di mettere a fuoco metodi e approcci per verificare la correttezza delle informazioni.

Vai su HUB Campus

Spunti per una lezione dai nostri libri – Secondaria di 2°grado

La web reputation e il diritto all’oblio

EDUCAZIONE CIVICA / da La nuova educazione civica

La web reputation è una miniera di informazioni preziosa, che contribuisce a dare l’immagine positiva o negativa di una persona. Alcuni consigli agli adolescenti e una canzone fanno riflettere su quanto sia importante un uso consapevole del web.

Approfondisci il tema con la tua classe

I pericoli della disinformazione, il ruolo dei media e la psicologia del consumatore

EDUCAZIONE CIVICA / da La nuova educazione civica

Per contrastare la disinformazione online serve un impegno corale, che veda coinvolti non solo i giganti del web, ma anche le istituzioni e i cittadini. Per questo è così importante conoscere il funzionamento del web e dei social network, sia in termini di struttura che di potenziali pericoli. Per difendere se stessi e l’intera comunità virtuale.

Approfondisci il tema con la tua classe 

La democrazia digitale

EDUCAZIONE CIVICA / da La nuova educazione civica

Oggi, con l’avvento delle nuove tecnologie, si parla sempre più di democrazia digitale, ovvero della possibilità di esercizio diretto della sovranità da parte dei cittadini. Su questo tema, il dibattito è ampio e noi ti proponiamo di portarlo in classe, formando due squadre che si confrontano sui pro e sui contro. La giuria di studenti valuterà la tesi argomentata meglio.

Approfondisci il tema con la tua classe

Identità digitale

STORIA / da Dal tempo alla storia

Che differenza c’è tra identità reale, virtuale e digitale? Cosa si intende per  profilazione degli utenti? Le aziende online raccolgono e interpretano una grande quantità di dati personali: è importante conoscere come tutelarsi e difendersi dai rischi connessi alla violazione della privacy.

Approfondisci il tema con la tua classe

Il caso “FaceApp”

STORIA / da Dal tempo alla storia

FaceApp permette di modificare il proprio volto, tornare giovani o invecchiare di colpo. Nel 2019 la app è balzata ai primi posti tra quelle più scaricate in vari Paesi del mondo. Un dibattito in classe può analizzare i rischi connessi alla tutela della privacy e al possibile uso illegale di dati personali.

Approfondisci il tema con la tua classe

Spunti per una lezione – Secondaria di 2°grado

Breve storia dei nostri dati online: quali sono, a chi li diamo e come sono regolamentati

I dati sono ormai considerati come il petrolio del 21° secolo: chi li possiede ha in mano il mondo. Per questo motivo è fondamentale conoscere il GDPR, il regolamento europeo che si occupa della tutela dei dati personali delle persone fisiche e aggiornarci su quella che sarà la nuova regolamentazione dei cookies, le pubblicità proposte durante la navigazione online.

Vai su HUB Campus