#cittadinanzadigitale

Le piattaforme di condivisione

puntata 6

Che cosa sono

Piattaforme di condivisione: definizione e funzionalità

Le piattaforme di condivisione file sono delle applicazioni e dei servizi web in ambiente cloud accomunate dalle seguenti funzionalità:

  • salvataggio di file e loro organizzazione in cartelle;
  • condivisione selettiva di file e/o cartelle con altri utenti o anche con utenti non registrati;
  • gestione granulare delle autorizzazioni e delle possibili attività sui file condivisi;
  • editing condiviso del contenuto dei file direttamente online (nei casi dei formati di file più diffusi come Word, Excel e PowerPoint);
  • sincronizzazione del loro contenuto con uno o più dispositivi fissi/mobili.

Tali caratteristiche rivelano le enormi potenzialità in ambito aziendale e didattico di queste innovative applicazioni di fronte alle quali i precedenti dispositivi di memoria di massa, quali floppy disk, CD, DVD, pendrive e hard disk, appaiono ormai obsoleti.

Grazie a tali piattaforme è infatti possibile far lavorare gli studenti simultaneamente e da qualsiasi dispositivo, purché connesso a una rete Internet, in uno spirito di collaborazione e condivisione in pieno stile web 2.0. Saper sfruttare le potenzialità offerte da questi servizi può aiutare a gestire più razionalmente il lavoro in gruppo.

Un esempio

Google Drive

Google Drive è un servizio online che consente di modificare documenti, visualizzare PDF, immagini e video, archiviare file e cartelle per nome e contenuti, e condividerli con altri utenti. Nato come alternativa gratuita di Microsoft Office, è divenuto negli anni uno degli strumenti più utilizzati per il lavoro collaborativo in grandi e piccole aziende, ma anche all’interno della scuola, grazie ai servizi G Suite for Education e Google Classroom, che consentono a docenti e studenti di lavorare nel medesimo spazio comunicando tra loro.
Attraverso Google Drive è possibile salvare i propri file direttamente online, senza occupare spazio all’interno dei dispositivi fissi o mobili utilizzati per connettersi. Tale peculiarità consente agli utenti di consultare i propri file salvati in qualunque momento e da qualsiasi dispositivo.

La suite di programmi include:

  • Documenti: programma per la scrittura di qualsiasi tipo di testo;
  • Fogli: foglio elettronico (spreadsheet) in cui inserire dati ed eseguire calcoli e creare grafici;
  • Presentazioni: strumento per la creazione di presentazioni in stile PowerPoint con possibilità di lavorare su modelli predefiniti;
  • Disegni: app specilizzata nella creazione di grafici e diagrammi;
  • Moduli: sistema per realizzare e monitorare quiz, test o sondaggi;
  • My Maps: servizio per realizzare mappe personalizzate all’interno di Google Maps;
  • Google Sites: applicazione per creare e condividere siti web.