L'esame di Stato per la scuola secondaria di primo grado

Organizzare una campagna di sensibilizzazione

In Europa si registrano circa 700.000 decessi all’anno per patologie collegate al consumo di tabacco; una cifra spaventosa, che ha portato l’Organizzazione Mondiale della Sanità a definire il fumo come “la più grande minaccia per la salute nella regione europea”. Grazie a questa attività, gli studenti verranno a conoscenza dei rischi del fumo e si metteranno nei panni di un ufficio di comunicazione, arrivando a elaborare una serie di volantini per sensibilizzare la scuola su un argomento tanto pressante.

Obiettivi

L’attività permetterà allo studente di sviluppare le seguenti competenze chiave:

competenza di base in scienze;
• competenze digitali;
• imparare a imparare;
• competenze sociali e civiche.

Il progetto

Gli studenti, lavorando in gruppo, progetteranno e realizzeranno una serie di volantini per condurre una campagna di sensibilizzazione sui rischi del fumo all’interno della scuola.

Percorsi pluridisciplinari

L’attività può essere organizzata dal solo docente di scienze, o in collaborazione con il docente di italiano, di arte o di educazione fisica.

Verso il nuovo esame

L’attività aiuterà gli studenti in vista dell’esame di Stato, permettendo loro di sviluppare spirito critico, capacità di argomentazione e affinando la loro abilità nell’ottenere informazioni corrette e approfondite.

In Italia, circa il 20% dei ragazzi di età compresa tra i tredici e i quindici anni fuma. Questo dato è preoccupante non solo perché il fumo fa male, ma anche perché quando si comincia a fumare molto presto diminuiscono le probabilità di riuscire a smettere in futuro. Per questo motivo è importante dire no alla prima sigaretta! A questa età, la motivazione principale per cui si inizia a fumare è l’influenza dei propri coetanei. Per questo motivo abbiamo pensato di mettere alla prova te e i tuoi compagni: riuscirete a ribaltare la situazione e a convincere i vostri compagni di scuola a non fumare? Tu e i tuoi compagni dovete progettare e realizzare dei volantini da appendere in vari luoghi della scuola, nei quali affronterete il problema del fumo e dei rischi a esso connessi. Nel corso dell’attività, avrai modo di esercitare il tuo spirito critico, la tua capacità di argomentazione e la tua abilità nell’ottenere informazioni corrette e approfondite, tutte abilità che ti saranno utili per prepararti al colloquio dell’esame di Stato.

Fase 1 – Introduzione del progetto

La classe si dividerà in gruppi da due o tre persone, ognuno dei quali si occuperà della realizzazione di un diverso volantino per la campagna di sensibilizzazione. Prima di partire con il progetto, però, ritagliatevi un po’ di spazio per discutere tutti insieme. Condividete le vostre esperienze personali e le vostre conoscenze sull’argomento: conoscete qualcuno che fuma? E qualcuno che invece ha smesso? Cosa sapete sugli effetti del fumo sulla salute? Secondo voi, perché la gente fuma?

Fase 2 – Documentazione

Durante questa fase, insieme ai tuoi compagni di gruppo dovrai cercare tutte le informazioni possibili sul fumo, sui suoi effetti, sulla dipendenza da tabacco ecc. Fai una ricerca in Internet, scegliendo con cura le parole chiave e filtrando i siti in base alla loro affidabilità. In generale, dai la preferenza a siti istituzionali e non fidarti delle notizie trovate sui social network. Durante questa fase di documentazione è consigliabile prendere appunti, evidenziare i passaggi più importanti e fare degli schemi.

Fase 3 – Progettazione

È giunto il momento di stabilire come fare il volantino: i membri di ogni gruppo discuteranno tra loro per stabilire il messaggio da trasmettere, le immagini da usare e le frasi da scrivere. Aiutatevi abbozzando un progetto su un foglio di carta: quanto spazio occuperà il testo? E quanto le immagini? Disegnate un progetto il più preciso possibile, così la fase successiva sarà più facile. Attenzione! Anche se essere creativi è importante, non dovete mai riportare informazioni false o inesatte: aiutatevi con gli appunti presi durante la fase di documentazione.

Fase 4 – Realizzazione

Una volta che avrete stabilito il progetto, iniziate a creare il vostro volantino: potete farlo a mano oppure utilizzare uno dei programmi che trovate indicati nel box sottostante. Per aiutarvi, elenchiamo qui alcune regole da seguire nella realizzazione del volantino:
scrivete solo poche informazioni essenziali: un volantino troppo scritto potrebbe respingere i lettori, oppure annoiarli;
il prodotto finale deve essere utile, ma anche bello da vedere: un volantino ben fatto attira l’attenzione della gente;
tutte le scritte devono essere chiare e comprensibili! Ricordatevi di usare dei caratteri leggibili e di grosse dimensioni.

Fase 5 – Confronto finale e avvio della campagna

A turno, ogni gruppo mostrerà al resto della classe il proprio volantino, spiegando come è stato realizzato e quali sono le motivazioni alla base di ogni scelta. Il resto della classe sarà incoraggiato a partecipare: scambiatevi opinioni e consigli sui vostri volantini, sottolineando che cosa funziona e che cosa può invece migliorare. Per aiutarti a valutare i volantini dei tuoi compagni, cerca di rispondere a queste domande:

Secondo te, è efficace? Ti convincerebbe a non fumare?
Le informazioni riportate sono tutte corrette?
È esteticamente gradevole?
Se dipendesse da te, che cosa cambieresti?

Al termine di questa fase, fate delle fotocopie dei volantini e date il via alla vostra campagna. Appendeteli nei corridoi, distribuiteli ai vostri compagni delle altre classi durante la ricreazione e ai genitori all’uscita da scuola.