Leggere l'arte intorno a noi

Natura e materia nella pittura tra Ottocento e Novecento

Cézanne, Boccioni, Van Gogh

Tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo la ricerca pittorica sceglie di percorrere sentieri inesplorati, lungo i quali la ricerca formale, mimetica della realtà lascia spazio a un’indagine più profonda, che va oltre l’apparenza delle cose, per raggiungere e portare alla luce l’essenza stessa del reale, sia esso la struttura profonda della natura, come accade nella pittura di Cézanne, la trasposizione delle proprie emozioni, che emerge nelle opere febbricitanti di Van Gogh, le suggestioni dell’arte del passato trasfigurate nella sintassi destrutturata del linguaggio d’avanguardia, che anima le tele di Boccioni.

CLIL Pills

Still Life with Plaster Cupid painted by Paul Cézanne

Cézanne dedica la sua attività pittorica alla ricerca di una sintesi delle forme, di un principio organizzativo della frammentarietà del reale basato non sulle regole accademiche ma sulla meditata osservazione della natura. Nelle nature morte l’artista approfondisce lo studio delle forme geometriche, in special modo sferiche, la definizione dei volumi, il senso architettonico della composizione, l’incidenza della luce e soprattutto un nuovo sistema prospettico che analizzi i soggetti da molteplici punti di vista senza destabilizzare l’equilibrio della composizione.

È possibile mettere in luce queste caratteristiche fondanti dell’arte di Cézanne anche svolgendo attività CLIL: la lettura d’opera in oggetto propone, in lingua inglese, l’analisi di una still life del grande maestro.

Pensare e fare l’arte

Colore ed emozione nelle opere e nelle lettere di Van Gogh

Il valore espressivo del colore e la sua importanza decisiva nella creazione di un’opera sono alla base della pittura di Van Gogh, come testimoniato, oltre che dai suoi dipinti, dalle centinaia di lettere del suo epistolario, un vero e proprio diario dell’uomo e dell’artista Van Gogh, in cui compaiono in maniera costante le sue riflessioni sulla vita e sul ruolo dell’arte, tanto che parole, linee e colori costituiscono un tutt’uno del suo processo creativo.

Leggere l’opera

Materia di Umberto Boccioni

Come aiutare lo studente a capire l’opera d’arte nei suoi diversi aspetti? E come fargli apprendere un metodo di lettura dell’opera? La scheda Leggere l’opera su Materia di Umberto Boccioni propone una serie di attività diverse, che, passo passo, conducono lo studente ad acquisire nuove conoscenze su un capolavoro, learning by doing.

 

 

 

Articoli correlati