Rivista Primaria Primaria news

Amici oltre le apparenze. Il girotondo dei colori

di Giuditta e Ginevra Gottardi

Primaria
18 - MAGGIO

Scarica l'articolo in PDF

Molto spesso, soprattutto nei contesti non strutturati come la ricreazione, capita di aiutare i bambini e le bambine a dover gestire la frustrazione legata al rifiuto. Quando un bambino o una bambina propongono un gioco e nessuno vuole farlo perché ritenuto noioso, scatta in quel bambino o in quella bambina la sensazione di essere rifiutati insieme alla sensazione di non essere capiti e di essere diversi.

Essere diversi non è solo una questione esteriore legata all’aspetto, ma è soprattutto una questione di accettazione di sé stessi. Ricercare costantemente l’approvazione degli altri per legittimare le proprie scelte trasforma il rifiuto di qualcosa di banale come un gioco, nel rifiuto della persona. Invece di pensare che sono i propri gusti a essere differenti da quelli degli altri, scatta la sensazione di essere diversi dagli altri e, quindi, in qualche modo sbagliati.

Per aiutare le bambine e i bambini a comprendere meglio questi processi così complessi abbiamo deciso di proporre la lettura del libro “Elmer l’elefante variopinto” di David McKee. In questa storia un elefante è concretamente diverso dagli altri in quanto la sua pelle è multicolore. Insieme al suo aspetto Elmer viene descritto anche come scherzoso, con la capacità di portare il sorriso agli altri suoi compagni elefanti.

Una notte però, senza aver subito alcun torto o rifiuto, Elmer non riesce a dormire perché è stanco di essere diverso e arriva a rinnegare il colore della sua pelle perché troppo diversa da quello che ci si aspetta. Questo senso di inadeguatezza lo porta a distorcere la realtà fino a pensare che gli altri elefanti non ridono perché è simpatico ma ridono perché è diverso. Così intraprende un viaggio, nel quale cercherà un modo per coprire il colore della sua pelle. Una volta riuscito nell’intento, torna dai suoi amici che non lo riconoscono e che sono molto seri; è in questo momento che l’elefante non riesce più a trattenere la sua indole scherzosa e si rivela facendo uno scherzo agli amici che, appena lo riconoscono, tornano a essere allegri e gioiosi. 

In questa storia è molto chiaro che il concetto fondamentale ruota intorno all’accettazione del sé prima dell’accettazione da parte degli altri. Solo quando Elmer riesce a essere sé stesso, la diversità esteriore smette di essere un problema.

Il video qui proposto è suddiviso in tre parti:

  • prima parte: lettura e interpretazione della storia;
  • seconda parte: presentazione del template “La teoria dei colori”;
  • terza parte: video tutorial con i passaggi per realizzare il template.

Video

MATERIALI AGGIUNTIVI

Ginevra G. Gottardi
Esperta di attività storico -artistiche, insieme a Giuditta Gottardi ha fondato il centro di formazione Laboratorio Interattivo Manuale, un atelier dove creatività e didattica si incontrano.

Giuditta Gottardi
Insegnante di scuola primaria, insieme a Ginevra Gottardi ha creato il sito Laboratorio Interattivo Manuale, una piattaforma digitale di incontro e discussione sulla didattica attiva per migliaia di insegnanti.

Entrambe sono autrici Fabbri–Erickson.

Elementi correlati