Webinar

Insegnare storia e geografia in modo attivo e inclusivo

Scuola secondaria di primo grado

con Giulia Andrian, Luisa Fazzini

Contenuto del webinar

La storia e la geografia sono vissute spesso dagli studenti come materie didattiche mnemoniche, poco coinvolgenti e difficili da studiare. Al contrario, invece, sono discipline perfette per sperimentare metodologie didattiche attive e inclusive, centrate su una partecipazione diretta degli studenti che “imparano facendo”, valorizzando anche tutte le differenze presenti all’interno della classe, strutturando un efficace metodo di studio. Inoltre la storia e la geografia sono ambiti ideali per lo sviluppo di competenze di cittadinanza globale, per una maggiore consapevolezza storica e ambientale del territorio in cui si vive.

Nel corso del webinar verranno presentate metodologie didattiche attive di lavoro in classe, sviluppate a partire dai materiali didattici dei corsi novità Un’altra storia e GeoGreen, realizzate in collaborazione con le Edizioni Erickson, presenti nei volumi base degli alunni e nei volumi Strumenti per l’insegnante.

Le relatrici

Giulia Andrian da undici anni è docente di Lettere nella scuola secondaria di I grado. Collabora con Erickson per l’adattamento di testi scolastici per alunni con DSA e BES, ha scritto guide per gli insegnanti per una didattica inclusiva e quaderni operativi destinati agli alunni con laboratori per le competenze. Attualmente è Referente DSA e Funzione strumentale per l’Innovazione e la Progettazione europea, presso l’I.C. 3 Il Tessitore di Schio (VI). È impegnata in alcune associazioni politiche e culturali tra cui AIIG, Associazione Italiana Insegnanti di Geografia, di cui è membro del Direttivo veneto.

Luisa Fazzini dal 2001 è docente nella scuola secondaria di I grado.  È referente per i progetti educativi di Slow Food Veneto e membro del direttivo regionale di AIIG Veneto (Associazione Italiana Insegnanti di Geografia). Da anni si occupa di sostenibilità e di progettazione nel settore. Ha vinto due edizioni del concorso ARPAV “Quale idea” per progetti ambientali in qualità.

Il video

Le slide

prossimi appuntamenti