Dal tempo alla storia

La novità 2019 di Valerio Castronovo per la scuola secondaria di secondo grado

Il corso, frutto di un aggiornamento storiografico costante, concepisce la storia come educazione alla riflessione e al pensiero critico. Oltre a laboratori e schede di approfondimento, gli apparati didattici che accompagnano i testi storiografici prefigurano il lavoro di analisi e interpretazione richiesto nella prova scritta del Nuovo Esame di Stato.

Sincronie e diacronie

  • Una delle novità assolute di “Dal tempo alla storia”  è la presenza di due tipologie di laboratori sui ‘tempi della storia‘:
    Sincronie – Correva l’anno, dedicato a un particolare anno di svolta (1492, 1517, 1789, 1914, 1968 eccetera) per lavorare sulla dimensione storica della sincronia attraverso documenti e immagini che ricostruiscono l’atmosfera di quel momento, la vita quotidiana, le ragioni e i sentimenti, la mentalità.
  • Diacronie, sui fenomeni di lungo periodo, per comprendere i processi storici e lavorare sulla dimensione diacronica attraverso testi storiografici, grafici, carte e mappe.

Storia e memorie

Un’altra peculiarità del corso è l’inserimento delle schede “Storia e memorie“. È uno degli elementi caratterizzanti del corso, e può essere definito un approfondimento di “public history”, che mostra casi diversi di “uso pubblico” della storia; si parla di eventi, personaggi o simboli storici che hanno una dimensione collettiva e intorno ai quali si incrociano ancora memorie e identità diverse (il giorno della memoria, il Columbus Day negli Stati Uniti, il genocidio degli armeni in Turchia, il 25 aprile in Italia…).

I MATERIALI SCARICABILI

Sincronie e diacronie

 

Sincronia – Correva l’anno… 1517;

Il 1517 è un anno cruciale per moltissime ragioni: La città de Il Cairo è conquistata dagli Ottomani, Martin Lutero affigge le 95 tesi, l’inizio dell’età moderna è indicata proprio in quell’anno… – tratto dal volume 1

 

Sincronia – Correva l’anno… 1968

Il 1968 è stato uno di quegli anni in cui la storia ha assunto una dimensione globale… – tratto dal volume 3

 

Diacronia – Uomo e ambiente

L’approfondimento sul rapporto uomo-ambiente e tecnologia tra il IX secolo e il XII secolo – tratto dal volume 1

 

Diacronia – Il linguaggio dell’odio

Nel corso del Novecento,  le più moderne forme di totalitarismo hanno fatto ricorso all’idea di un «nemico», interno o esterno a un territorio, per giustificare la loro azione politica… tratto dal volume 3

 

Storia e memorie

Il medioevo immaginario

Non è una forzatura affermare che ogni epoca ha una sua idea del Medioevo… – tratto dal volume 1

 

Il gulag e la memoria narrativa

Gulag (o GULag) è l’acronimo di Gosudarstvennyj Upravlenje Lagerej, cioè “Direzione centrale dei campi”, istituita nel 1930… – tratto dal volume 3

 

Il genocidio degli armeni

La Turchia ha sempre negato il genocidio armeno del 1915-1916 ritenendo lesivo della propria identità nazionale affermare pubblicamente il contrario… – tratto dal volume 3