Eventi Primaria Società

20 Ottobre 2022 - 1 ora e 30

Educare a pluralità e parità di genere: la Storia

Primaria Live - Società

con  Irene Biemmi, Elena Bottoni

Rivolto alle/agli insegnanti della scuola primaria

L’evento fa parte di Primaria Live, il format ideato da Fabbri Editori ed Edizioni Centro Studi Erickson.

Intervento

Educare alla pluralità e alla parità di genere è fondamentale se si vuole contribuire davvero a costruire una società sostenibile; le sfide della convivenza civile delle comunità e dell’acquisizione dei diritti fondamentali si possono vincere soltanto così.

In questo secondo appuntamento di Primaria Live dedicato alla società sostenibile parliamo di educazione alla pluralità e alla parità di genere con Irene Biemmi (supervisore scientifico di Obiettivo Parità, il progetto Fabbri–Erickson nato per combattere gli stereotipi di genere nei libri di testo). Ne parliamo anche con Elena Bottoni autrice della storia di classe terza del primo ciclo Fabbri–Erickson Contastorie.

In Contastorie Elena Bottoni, per la prima volta in un libro di testo della scuola primaria, ha raccontato una storia di genere, ma soprattutto una storia… plurale. Vedremo insieme come questa storia di genere non è stata un episodio isolato e non si fermerà a Contastorie!

Avete domande da proporre a noi o alle relatrici? Scrivete a primarialive@gmail.com.

Relatrici

Irene Biemmi, ricercatrice di Pedagogia generale e sociale dell’Università di Firenze.

Elena Bottoni, ha studiato storia moderna a Pisa e conseguito una laurea in Storia. Durante il periodo universitario ha fatto parte di due progetti di ricerca nazionali, PRIN: nel 2002 con l’Università degli Studi di Pisa e nel 2005 con la Scuola Normale Superiore. Nel 2006 ha conseguito il dottorato in Storia presso l’Università di Pisa. I suoi interessi riguardano la storia culturale, sociale e religiosa dei secoli XVII e XVIII, la storia delle donne e i gender studies. Ha insegnato tre anni nella scuola dell’Infanzia. Insegna nella scuola primaria come docente di ruolo dal 2004. Dal 2018 è Referente alle pari opportunità della sua scuola. È stata fino allo scorso anno Funzione Strumentale PTOF.